Home Comunicati Terapie avanzate, online la FAD per giornalisti “Dal laboratorio al paziente: raccontare...

Terapie avanzate, online la FAD per giornalisti “Dal laboratorio al paziente: raccontare il viaggio delle terapie avanzate”

184
0
CONDIVIDI
OSSFOR

A partite da oggi fino al 31 luglio è online, accreditata sulla piattaforma SIGeF, la FAD media tutorial “Dal laboratorio al paziente: raccontare il viaggio delle terapie avanzate”, realizzata da Osservatorio Terapie Avanzate e Primopiano Academy: un corso gratuito per la formazione continua dei giornalisti che prevede l’ottenimento di 3 crediti formativi.

 

Il corso, della durata di 3 ore, sarà disponibile per 6 mesi sulla piattaforma SIGeF nella sezione “Corsi online” ed è pubblicato dall’ente formatore Primopiano Scrl. Si tratta dell’evoluzione del media tutorial svoltosi il 20 gennaio scorso che aveva segnato il tutto esaurito in poche ore: ora è stato trasformato in un Corso di Formazione a Distanza (FAD) per far sì che anche chi non ha potuto seguirlo possa avere l’opportunità di farlo. Dopo l’iscrizione sarà possibile completare il corso entro una settimana, nel caso in cui non si riuscisse a rispettare tale scadenza l’utente potrà richiedere di essere riabilitato. Le terapie avanzate rappresentano i “farmaci del terzo millennio”: la loro applicazione clinica sta rivoluzionando la storia di alcune gravi patologie, tra cui malattie genetiche e tumori, fino ad oggi incurabili, ma le loro potenzialità sono accompagnate anche da un’importante complessità, non solo dal punto di vista di ricerca, sviluppo e produzione del farmaco, ma anche sul piano regolatorio, economico ed organizzativo per garantire un accesso equo ai pazienti. Una sfida che coinvolge ricercatori, clinici, aziende, pazienti, istituzioni, così come i media che hanno la responsabilità di raccontare questa rivoluzione al grande pubblico.

Le terapie avanzate – conosciute anche come ATMPs, Advanced Therapy Medicinal Products (Prodotti Medicinali di Terapie Avanzate) – si differenziano dai farmaci più “classici” per il fatto di non basarsi su molecole prodotte per sintesi chimica o biologica bensì su geni, cellule e tessuti. Parliamo quindi di terapia genica, editing genomico, CAR-T, terapia cellulare e altre terapie personalizzate. Terapie “one shot” che mirano, con un’unica somministrazione, a colpire la causa genetica o cellulare della malattia.

 

La pandemia di Covid-19 sta insegnando quanto una corretta, puntuale e prudente informazione sia fondamentale in ambito sanitario. Scopo di questo corso è quello di accompagnare i giornalisti alla scoperta delle terapie avanzate e del complesso “viaggio” che queste fanno partendo dai laboratori di ricerca per arrivare al letto dei pazienti, aiutarli a far conoscenza con parole e concetti nuovi mettendoli in condizione di evitare alcune “trappole” della comunicazione e poter raccontare nella maniera più corretta possibile quest’innovazione biomedica.