Comunicazione del rischio legato all’uso dei farmaci

Istituzionale, News

Lo scorso 3 novembre l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha organizzato un incontro, presso la propria sede a Roma, per illustrare il percorso che negli ultimi anni ha fatto sì che il principale strumento di gestione del rischio a disposizione dei pazienti, il Foglio Illustrativo, divenisse più chiaro e di facile comprensione e quindi un mezzo di informazione fondamentale per garantire l’impiego sicuro e appropriato dei medicinali.

L’evoluzione del foglietto illustrativo è in atto già da tempo, ad oggi circa l’80% dei quasi 9.700 farmaci in commercio in Italia è stato reso più sintetico e facile da capire. Il vecchio “bugiardino” era eccessivamente lungo, con un linguaggio troppo tecnico, mancanza di risalto per le avvertenze principali e scarsa chiarezza sui rischi e sugli effetti indesiderati. La semplificazione punta ora ad un linguaggio più semplice, alla portata di tutti, senza acronimi, con frasi brevi ed elenchi puntati.

Il Foglio illustrativo è uno strumento di sicurezza per i pazienti, e proprio per questo il moderno formato semplificato è frutto di un accurato test di leggibilità svolto con il contributo dei pazienti stessi.

L’incontro è stato anche l’occasione per presentare “Medrisk” il primo Master in Comunicazione al pubblico del rapporto rischio/beneficio in medicina promosso dall’Università “La Sapienza” di Roma e dall’Aifa stessa.

Per saperne di più sulla comunicazione dei rischi di un farmaco andate sul Toolbox EUPATI

Articolo precedente
L’Accademia dei Pazienti partecipa alla settimana della Salute Mentale
Articolo successivo
Segnalazione dei sospetti effetti indesiderati legati all’uso dei farmaci: Campagna Social Europea
Menu